Ducati_750_F1

MOTO D’EPOCA: DUCATI 750 F1

La 750 F1 era una moto prodotta dalla Ducati a partire dal 1985.

Fin da subito riuscì ad entrare nei sogni degli appassionati grazie alla sua livrea tricolore, la sua sportività e all’innovazione tecnica che la accompagnava.

Il motore era un’evoluzione dell’unità che era montato sui Pantah, con la cilindrata portata a 750c.c.

Era quindi un “bicilindrico a L” con la distribuzione desmodromica e il raffreddamento ad aria alimentato da 2 bei carburatori Dell’Orto.

La ciclistica era caratterizzata da un telaio a traliccio in tubi d’acciaio, forcella Marzocchi e un forcellone oscillante dotato di monoammortizzatore regolabile.

I freni erano a disco per entrambi i cerchi tutti di produzione Brembo da 280mm all’anteriore e da 260mm al posteriore. Le pinze erano tutte a due pistoncini contrapposti.

La moto disponeva di un’ottima maneggevolezza ma la potenza, dichiarata, di 70Cv a 8100 giri/minuto che le permetteva di raggiungere una velocità di oltre 200Km/h, era inferiore alle sue concorrenti giapponesi di pari cilindrata ma dotate tutte del doppio dei cilindri.

La prima serie speciale di questo modello fu la Montjuich che aveva, rispetto alla versione base, diverse componenti ciclistiche (forcellone più leggero in alluminio, forcella Italia, cerchi in magnesio e pinze anteriori a 4 pistoncini contrapposti) e delle modifiche al motore (carburatori Dell’Orto da 40mm invece che da 36).

Queste modifiche regalarono 5 cavalli di potenza, 20 Km/h in più ma soprattutto, un peso di soli 160Kg invece dei 175 della versione normale.

Nel 1986 Marco Lucchinelli vinse la famosa Battle of the Twins sulla pista di Laguna Seca e questo invogliò la Ducati a produrre una versione limitata della 750 F1 che prendeva il nome dalla pista, teatro della bella vittoria.

La moto differiva dalla F1 per la livrea caratterizzata dalla decal dell’autografo di Lucchinelli sul serbatoio e per alcune migliorie adottate come teste più prestanti e modifiche alla frizione.

Infine, fu prodotta la Santamonica che veniva venduta con un kit di potenziamento che innalzava la potenza massima a circa 86Cv a 9000 giri/minuto.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *