gilera-nettuno-sport-1953

I VOSTRI RESTAURI: GILERA Nettuno Sport 1953 (a cura di Salvy Marino) – II Parte

Il signor Salvy Marino ci ha inviato nuovo materiale riguardante il suo lavoro. Ricordo che la moto in questione è una bella Gilera Nettuno Sport del 1953.

Ecco il resoconto dell’avanzamento lavori…

——————

Questa prima foto si riferisce al disarmo della ruota posteriore e al riarmo dopo il restauro.

Il cerchione, in alluminio, che ho trovato era quello della sorella maggiore, la Saturno, e dunque mi sono procurato uno nuovo della Nettuno sport sempre in alluminio da 1,6 ( 2, 1/4 questa è la vecchia misura ) x 19 con 40 fori a € 70, i raggi erano tarlati e dunque ho preferito sostituirli con altri identici zincati: N° 20 da 194 + 20 da 204 x 3 mm a € 2,00 cadauno compresi di nippli per un totale di € 80,00, sostituzione  cuscinetti asse originali RIV perchè rumorosi con altri SKF tipo sigillato a € 20,00 cadauno, ferodi fissati rigorosamente con ribattini, lucidatura parte frenante del tamburo con carta abrasiva effettuata al tornio ( attenzione minima asportazione ) lucidatura del mozzo alla pulitrice, sostituzione della guarnizione corona.

Attenzione: per chi non lo sapesse, quando si smontano le ghiere blocca cuscinetti si svitano in senso contrario ( destrorso ).

Questa è un tipo di chiave per svitare le ghiere blocca cuscinetti !

I raggi sono stati montati ma sono ancora da centrare, notare la nuova guarnizione posta nel mozzo laddove verrà adagiata la corona, notate nella parte alta a destra della carta bianca, dove ‘poggiano i pezzi, vi sono i due cuscinetti RIV che verranno sostituiti dai nuovi, qui in basso, SKF, il gruppetto di perni che notate, sono quelli della corona i quali sono stati bruniti con olio di motore bruciato e fatto bollire assieme i perni, lavoro da effettuare all’aperto perchè altamente tossico…….attenzione ! Nella sport telescopica vanno bruniti!

Centratura del cerchio mediante il serraggio dei raggi avvalendosi dell’attrezzo specifico e della competenza dell’Amico Franco Monaco, validissimo restauratore.

Il lavoro della ruota posteriore è finito salvo la cromatura da rifare ai dadi del mozzo e alla leva di comando camma freno da come si può osservare nella successiva fotografia !

E passiamo alla ruota anteriore.

Per la ruota anteriore non vogio dilungarmi inutilmente poichè il lavoro è identico a quello della ruota posteriore e dunque sarebbe un ripetersi ma è corretto precisare, per chi non lo sapesse, che il cerchione anteriore porta la sagoma di assetto  raggi, detta, incrocio all’italiana, come mi ha insegnato il Maestro Franco Chinelli, decano della Gilera, pilota, ex concessionario e di età ma perfettamente lucido ciononostante i suoi 84 anni!!!

Dunque, chi deve restaurare una Nettuno sport telescopica ( fai da te ) faccia tesoro di questo appunto poichè non basta dare la seguente misura 19 x 1.6 ( 2 x 1/14  vecchia dicitura ) con 40 fori per la ruota anteriore ma precisare che c’è l’incrocio all’italiana che sanno solo i gileristi restauratori e gli esperti altrimenti buttate il denaro !

Onde evitare ciò, portatevi il vecchio cerchione ed esaminatelo attentamente con il ricambista confrontandolo con il nuovo, a meno che si tratti di un ricambista esperto !

Vista retrostante.

In questa ruota ho risparmiato € 40 di cuscinetti poichè sono ottimi gli originali RIV !

Vado a montare la gomma rigata e ci vediamo alla prossima puntata con l’apertura del motore, ciao a tutti, Salvy.

——————

Ringrazio il signor Salvy Marino per continuare a condividere con noi il suo progetto e i suoi preziosissimi consigli di esperto in materia di moto d’epoca.

2 thoughts on “I VOSTRI RESTAURI: GILERA Nettuno Sport 1953 (a cura di Salvy Marino) – II Parte

  • Salvy Marino

    Gentilissimo Signor Francesco, la ringrazio per il suo affetto e approfitto per comunicarle che provero’ ad inviare la seconda foto che a quanto pare non essendo pubblicata sicuramente non l’ha ricevuta.
    Nel prossimo capitolo le sarei grato se mettesse oltre al mio nome e cognome anche il mio nome usuale poichè tutti mi conoscono per Salvy.
    Approfitto per ricambiare il caloroso saluto e per ringraziarla.

    Rispondi
  • Alberto

    Ciao, sono capitato sul sito perchè sono alla ricerca di un cerchio posteriore in alluminio 2 e 1/4 19 per un Airone 250.
    Mi sapresti dire se è lo stesso del Nettuno, ed eventualmente dove è possibile acquistarlo?
    Grazie
    Alberto

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *