MOTO D’EPOCA: MOTOBI Spring Lasting 200/250

Scritto da Fra | 11 gennaio, 2011 10:25

La MotoBi nacque in seguito alla separazione professionale e familiare dei fratelli Benelli avvenuta nel 1949.

Nel 1950 Giuseppe Benelli decise quindi di iniziare questa avventura con una ditta inizialmente chiamata FAMOSA (da Fabbrica Auto Motocicli Officine Strada Adriatica) con l’obiettivo di creare una vettura in grado di sfidare le utilitarie della FIAT ma, ben presto, decise di rivolgersi alla produzione di motociclette.

La Spring Lasting fu progettata per sfidare la Benelli Leonessa e fu presentata insieme ad essa nel 1952 al Salone di Milano.

La moto, a differenza della sua rivale, aveva un propulsore 2 tempi con un’inedita alimentazione di tipo “rotativa-centrifuga” per la prima volta utilizzata su un propulsore con più di 2 cilindri (anche se, a causa dei costi di produzione e del funzionamento troppo instabile fu abbandonata dopo un anno).

Il propulsore, dalla sua caratteristica forma ovoidale, era un due tempi bicilindrico parallelo orizzontale con teste in lega leggera. Le cilindrate disponibili erano di 195,43 e di 247,3c.c. con potenze rispettivamente di 11 e 13,5Cv a 6000 e 6800 giri/minuto.

Il cambio aveva 4 marce ed era assistito da una frizione multidisco in bagno d’olio.

Il telaio era un monotrave in lamiera stampata con motore sospeso con una forcella teleidraulica e un forcellone oscillante provvisto di due ammortizzatori idraulici. Le ruote erano a raggi e i freni a tamburo.

Il peso della moto era di 116Kg per la versione di 200c.c. mentre la sorella maggiore vantava 4 Kg in più, le velocità raggiunte erano di 110 e 130Km/h.

La produzione di questa bella moto terminò nel 1957 con la fine di tutta la produzione dei motori 2 tempi MotoBi.

Lascia un Commento