mondial_125_dohc_1

MOTO D’EPOCA: 1957 MONDIAL 125 GP DOHC

Nel 1929 i fratelli Boselli fondarono la Mondial (Fratelli Boselli Mondial) e iniziarono a produrre veicoli commerciali a tre ruote.

Dopo lo stop causato dai danni subiti dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, la Mondial riprese la produzione nel 1946 e decise di affiancare ai veicoli commerciali le moto da corsa.

Alfredo Drusiani (il cui padre costruiva i motori per le moto con cui correva uno dei fratelli Boselli, Giuseppe), nel 1948, progettò e realizzò un propulsore con doppio albero a camme in testa (DOHC) orientato al mondo delle corse.

Anche se non era in assoluto il primo motore DOHC mai costruito, questa unità era un concentrato di tecnologia con diverse soluzioni tecnicamente avanzate oltre ad essere prodotto con la cilindrata di 125c.c. permettendogli così di sfidare(e spesso superare in prestazioni) le due tempi che in quel periodo dominavano la scena sportiva.

Nell’ottobre del 1948 la moto stabilì il record mondiale di velocità sul quarto di miglio e sul kilometro con partenza da fermo per la classe 125c.c.

Quasi dieci anni più tardi fu presentata la 1957 Mondial 125cc Grand Prix DOHC sbaragliando la concorrenza delle moto pari-cilindrata del periodo oltre a rappresentare l’apice della storia delle competizioni della Mondial.

Il motore DOHC non aveva più la distribuzione comandata da alberi e coppie coniche(come le Ducati) ma da una cascata di ingranaggi.

La particolarità maggiore di questa moto era l’estesa carenatura in alluminio che lasciava scoperta solo la metà inferiore delle ruote e che permetteva un guadagno di circa 20Km/h di velocità.

I carter erano in blocco unico, non erano due gusci ma era una fusione unitaria con delle porte d’accesso per l’albero motore, per il cambio e per la frizione.

Il motore aveva misure “quadre” (53X56.4mm) e questo permetteva, grazie anche al precisissimo movimento delle valvole comandate direttamente dalle camme, di raggiungere un altissimo regime di rotazione oltre a una notevole potenza.

Con questa moto, Mondial vinse tutte le gare del campionato del mondo 125 negli anni 1949, 1950 e 1951 e le case concorrenti, MV Agusta e Benelli, iniziarono a sviluppare moto con simili caratteristiche per tenere il passo fino a che, nel 1952, la MV riuscì a battere la Mondial e ad aggiudicarsi il mondiale per soli 4 punti.

Le foto dell’articolo ci sono state concesse da Roberto Totti ,uno dei più importanti e validi restauratori in Italia, che ha provveduto al restauro finale(verniciatura, cromatura e rimontaggio) di questo magnifico esemplare e che ringraziamo di cuore sia per il lavoro svolto che per avercele inviate.

2 thoughts on “MOTO D’EPOCA: 1957 MONDIAL 125 GP DOHC

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *