Yale 4P

MOTO D’EPOCA: YALE 4P

La Yale fece la sua comparsa nel 1901 col nome di “California“.

Successivamente, nel mese di Ottobre 1903 la California fu acquisita dalla “Consolidated Manufacturing Company” e tutte le attrezzature, macchinari, pezzi e scorte varie furono trasferite a Toledo, in Ohio, e le fu cambiato il nome in Yale.

Yale 4P

Il suo nome cominciò a girare tra gli appassionati grazie al pilota George Wyman che fu il primo motociclista ad effettuare un viaggio transcontinentale attraverso l’America.

Partì da San Francisco e, percorrendo oltre 3.800 miglia (delle quali la maggior parte fatte su strade quasi inesistenti) in 50 giorni arrivò a New York.

Lì nacque un mito, Wyman al traguardo era in condizioni pietose, le mani martoriate avvolte da bende e, inoltre, percorse le ultime 150 miglia pedalando!

Riuscì comunque nell’intento e la sua impresa fu glorificata su giornali e riviste americane portando così la Yale sull’olimpo della storia motociclistica.

La 4P era considerata una moto per nobili grazie alla sua livrea di un elegante grigio con riporti in nichel cromato.

Il serbatoio era un cilindro appeso sotto il tubo superiore del telaio mentre, sul manubrio, vi era un altro serbatoio più piccolo per contenere l’acetilene che alimentava il faro.

Per avviarla bisognava issarla sul cavalletto posteriore, pedalare per far muovere la ruota posteriore che a sua volta, tramite una cinghia, azionava l’albero motore.

La moto non aveva sospensioni, fatta eccezione per le due molle che sorreggevano la parte posteriore del sellino mentre il propulsore monocilindrico era di 473c.c. di cilindrata.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *