MOTO D’EPOCA: Victoria Bergmeister

Scritto da Fra | 21 ottobre, 2010 13:52

La Bergmeister (letteralmente “scalatrice”) era una moto prodotta dalla Victoria, un’industria motociclistica tedesca nata nel 1886 che produceva inizialmente biciclette e che passò alla produzione di motociclette nel 1901.

Progettata nel 1951 e venduta dal 1952, questa moto era caratterizzata dal propulsore, un bicilindrico a V trasversale di 350c.c. di cilindrata.

Questa unità era famosa per la sua estrema affidabilità, per l’uso di materiali avanzati, dal design che potremmo definire “decò” e dalla trasmissione a cardano che permetteva di abbattere i tempi di manutenzione rispetto alla catena.

La moto era disponibile in due versioni, con sella singola e serbatoio a goccia oppure con una sella doppia e un serbatoio più grande ma meno attraente del primo.

Il motore, bicilindrico a V da 345c.c. sviluppava una potenza di 21Cv a 6350 giri/minuto. Il cambio era a 4 rapporti ed era integrato nel carter motore mentre la frizione era monodisco a secco.

Il telaio era un rigido e leggero doppia culla chiusa in acciaio, la forcella era teleidraulica con 120mm di escursione mentre al posteriore c’erano due ammortizzatori a cannocchiale. Freni entrambi a tamburo.

La Bergmeister pesava 177Kg e raggiungeva una velocità massima di circa 130Km/h.

Le vendite di questa moto furono penalizzate dalla tardiva presentazione dato che il mercato era ormai dominato dai modelli più moderni e la sua produzione terminò nel 1956 con un numero bassissimo di veicoli venduti.

Lascia un Commento