IL RESTAURO DELLE MOTO D’EPOCA: La verniciatura – Parte V

Scritto da Fra | 7 ottobre, 2010 18:48

La finitura

Questa è un’operazione non sempre necessaria ma che serve comunque ad avere un effetto finale migliore.

Per effettuarla è necessario innanzitutto diluire lo smalto con un’alta percentuale di diluente, diciamo una quantità pari al 70% dello smalto stesso(per fare un esempio pratico, un litro di smalto + 700ml di diluente).

Andremo così a dare una prima passata leggera ma che deve essere uniforme per tutta la superficie, senza lasciare parti scoperte.

Attendiamo i soliti 20 minuti e controlliamo il risultato. Se ci son delle irregolarità, queste andranno corrette con piccole passate di stucco, altrimenti applichiamo un altro paio di mani incrociate con un intervallo di 20 minuti tra una e l’altra.

Ora la superficie dovrà essiccarsi e come sempre consigliamo una temperatura costante intorno ai 20° e un tempo di essiccazione non inferiore alle 48 ore.

A questo punto andremo a levigare la superficie con una carta abrasiva ad acqua con grana P1000 (se necessario, ossia se ci son delle piccole irregolarità da eliminare, si può iniziare con una P600 e poi via via arrivare alla P1000, sempre ad acqua). Terminata questa operazione dobbiamo lavare ed asciugare per bene il pezzo.

Ora potremo finalmente dare la mano finale. La miscela smalto/diluente dovrà avere rapporto 1/3, ossia una parte di smalto e 3 di diluente.

Diamo la passata finale e lasciamo asciugare per bene, anche stavolta dovranno passare almeno 48h e, al termine dell’asciugatura, andremo ad effettuare la lucidatura finale con pasta apposita e panno di lana.

Lascia un Commento