MOTO D’EPOCA: Aermacchi Ala Verde 250

Scritto da Fra | 6 maggio, 2010 18:45

La Aermacchi era un azienda nata a Varese nel 1945 che realizzava prodotti in campo aeronautico e motociclistico.

Nella seconda metà degli anni ’50 mise in produzione una motocicletta di 250c.c. denominata Ala Verde.

Questa moto aveva un aspetto molto gradevole caratterizzato da un bellissimo serbatoio “ad uovo” con la parte posteriore più alta di quella anteriore. Il look sportivo era dato anche dal manubrio stretto in due pezzi e dalle linee generali della moto.

Una chicca di questa moto era il pomello frena sterzo che permetteva di bloccare il movimento della forcella per evitare oscillazioni alle alte velocità, una specie di progenitore dell’odierno ammortizzatore di sterzo.

Il motore monocilindrico orizzontale a 4 tempi di 247c.c. con distribuzione ad aste e bilancieri e un cambio a 5 velocità (fu la prima moto di serie a montare questa unità) le garantivano una velocità di circa 140Km/h. La potenza era di 16Cv a 6600giri/minuto e il peso era di 115Kg.

Il telaio era un monotrave tubolare mentre le sospensioni erano costituite da una forcella teleidraulica e da un forcellone oscillante con 2 ammortizzatori idraulici laterali.

La Aermacchi è stata una azienda attiva, oltre che nel campo aeronautico, anche nel settore della costruzione di motociclette, attualmente il nome è in uso solamente nel settore originario di costruttore d’aerei come Alenia Aermacchi.

Lascia un Commento