IL RESTAURO DELLE MOTO D’EPOCA: Parte I

Scritto da Fra | 20 aprile, 2010 12:20

I PARTE

Consigli sul restauro

Questa nuova rubrica cercherà di dare qualche consiglio o informazione sulla metodologia da usare per restaurare una moto.

Innanzitutto bisogna suddividere queste metodologie in 3 macrocategorie (leggero,medio, pesante), tre livelli legati allo stato di conservazione della moto e di conseguenza alla “difficoltà” del restauro stesso.

Il livello più comune sarà il medio che vale per le moto che necessitano di molto lavoro ma che tutto sommato non sono in cattivissime condizioni generali.

Se una moto appartiene al primo livello vuol dire che è sana e funzionante ed avrà bisogno di una leggera sistemata mentre nel terzo caso bisognerà rimettere in sesto moto con grossi danni o con la maggior parte dei pezzi mancanti.

Premessa

Ricordo che chiunque può cimentarsi in un’opera di restauro, basta avere passione, pazienza, buona manualità e un po’ di tempo a disposizione.

Operazioni preliminari

Come prima cosa bisogna riuscire a stabilire in quali condizioni si trova la motocicletta.

Se è ferma da molti anni non bisogna cercare di accenderla dato che l’olio al suo interno sarà ormai degradato, gli organi non avranno più lo strato superficiale di lubrificante e si rischerebbe di rompere pezzi magari ancora sani.

Inoltre tutte le parti plastiche e/o in gomma e/o in spugna saranno ormai spaccate/fessurate/sbriciolate/seccate.

E’ necessario svuotare completamente il serbatoio benzina dato che quest’ultima sarà ormai diventata molto tossica e dannosa (per il motore e per la vostra salute).

Una risposta a “IL RESTAURO DELLE MOTO D’EPOCA: Parte I”

  1. Roberto scrive:

    Un saluto a tutti. Mi sono imbattuto (casualmente) ma la fortuna questa volta non è stata cieca, in una MOTO GUZZI Lodola 235 cc GT. Diciamo che per quanto mi riguarda le condizioni da 1 a 3 è 3.
    Premesso che la porto a casa a gratis. Volevo capire, magari postando delle foto, cosa potrò recuperare e cosa no. Premesso che ho una buona manualità ed ai tempi SWM 250 e Zundapp 125 GS le smontavo una settimana si e una no. Mi stò accorgendo di entrare in un nuovo mondo. Ma devo capire come. Vi ringrazio anticipatamente per i consigli. Grazie.

Lascia un Commento