bianchi_bianchina125

MOTO D’EPOCA: BIANCHI Bianchina 125

Era appena finita la Seconda Guerra Mondiale e una delle più antiche industrie motociclistiche italiane, la Bianchi, si ritrovava con gran parte dello stabilimento distrutto dai bombardamenti. Come se non bastasse, venne anche improvvisamente a mancare, nel 1946, il fondatore e patron della casa Edoardo Bianchi.

Questa azienda era una delle cinque più importanti case motociclistiche italiane insieme alla Sertum, Benelli, Moto Guzzi e alla Gilera.

Fortunatamente riuscì a risorgere e dopo due anni, nel 1947, riuscì a presentare un nuovo modello, la Bianchina 125 che garantì il rilancio per le disastrate casse dell’azienda.

La moto non aveva particolari qualità, era un progetto non modernissimo per i suoi tempi e aveva prestazioni molto modeste (la moto fu soprannominata Trottapiano) ma il suo rubusto motore monocilindrico a due tempi da 125 c.c. dotato di una grandissima affidabilità e il prezzo molto concorrenziale riuscirono a decretarne il successo.

Il telaio era un monoculla in tubi, le sospensioni erano caratterizzate da una forcella a parallelogrammi e il posteriore a cannocchiale mentre i freni erano a tamburo.

La Bianchina 125 diventò un grande successo, confermato da tutte le sue discendenti, infatti da questo modello sarebbe nata una stirpe dai 125 ai 175 c.c. rimasta in catalogo nei listini Bianchi fino agli anni ’60.

Un piccolo grande mito.

3 thoughts on “MOTO D’EPOCA: BIANCHI Bianchina 125

  • alessandro

    cerco tipo scala RAL i colori bianco e rosso per bianchina 125 grazie

    Rispondi
    • Fra

      I codici RAL non glieli so dire, ma dia un’occhiata al database della Lechler a questo indirizzo http://explorer.lechler.it/, basta una semplice e gratuita registrazione.
      Io ho già controllato e per la Bianchina ha diversi codici colore, probabilmente ci saranno anche quelli che le interessano.

      Rispondi
  • marcelo

    desearia conocer proveedores de repuestos par moto bianchi 250 año 1947

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *