Vincent_Comet

MOTO D’EPOCA: VINCENT COMET

La Vincent Comet fu progettata ed assemblata negli impianti di Stevenage, nel sud dell’Inghilterra.

Sviluppata dal tecnico australiano Phil Irving nel 1935, fu la prima di 4 modelli monocilindrici di 499cc.

Così come i modelli sportivi della Comet, fu prodotto un modello per il TT dotato di luci(la Comet Special) e la Meteor che era un modello standard ma che condivideva molti componenti con le altre.

Una caratteristica insolita di questi motori era la doppia guida valvole e l’attacco del bilanciere ad una “spalla” tra le due guide, soluzione adottata per eliminare le forze laterali sullo stelo della valvola e garantirle così una durata massima nelle critiche condizioni di gara.

Il prototipo delle prima serie(A) è stato sviluppato e perfezionato fino alla serie B ma è dopo la seconda guerra mondiale che il monocilindrico da 500cc della Vincent si sviluppa nella sua massima espressione, la serie C.
Successivamente è stata progettata una quarta serie(D) ma di questa ne è stato costruito solo un prototipo mentre le altre sono state usate come fonti di pezzi di ricambio anche perchè la produzione delle Vincent terminò nel 1955.

Le caratteristiche tecnice del motore erano: 499c.c. di cilindrata, distribuzione OHV(aste e bilancieri), raffreddamento ad aria, cilindro in lega leggera e riporto in ghisa. Il rapporto di compressione era di 7.3:1 e il cambio a 4 marce.

Il telaio era di tipo “BackBone” con motore incorporato e tutti i modelli della Comet avevano sospensioni anteriori(Girdraulic) e posteriori idrauliche a differenza della gran parte della produzione dell’epoca che aveva solo la sospensione anteriore.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *