MOTO D’EPOCA: GILERA SATURNO

Scritto da Fra | 1 marzo, 2010 22:21

Saturno 500, la rinascita della Gilera.

gilera saturno

Fu progettata alla fine degli anni trenta mentre vide la luce e fu presentata al Salone di Milano nel 1940. Doveva sostituire la Otto Bulloni(così detta perchè il cilindro era fissato al basamento da 8 bulloni invece dei classici 4) ed è anch’essa una monocilindrica 4 tempi con una cilindrata di 500 c.c con cambio a 4 marce a comando a pedale.

La produzione in serie iniziò qualche anno più tardi, nel 1946, a causa della seconda guerra mondiale.

Il cilindro ha una distribuzione comandata da aste e bilancieri ed ha le “classiche” misure di alesaggio e corsa delle altre mezzo litro della Gilera, ovvero 84 x 90 mm.

C’è da sottolineare come il propulsore sia stato utilizzato per una numerosa varietà di modelli da turismo, sportivi, militari, da gara sia su pista asfaltata che per il motocross.

Gilera Saturno Cross

Il telaio è una monoculla aperta in tubi, la forcella è a parallelogramma(verrà in seguito sostituita con una telescopica), mentre al posteriore sono impiegati molloni inseriti in foderi ai lati della ruota coadiuvati da classici ammortizzatori a compasso(altra caratteristica delle moto della Gilera in quel periodo).

E’ rimasta invariata fino al 1951, anno in cui è stata modificata la forcella, mentre un anno dopo è stata sostituita la sospensione posteriore con un più moderno forcellone oscillante munito di due ammortizzatori laterali telescopici ed un mozzo dotato di parastrappi per rendere più confortevole la guida.

Con queste caratteristiche è rimasta in produzione fino al 1958 mentre nel 1952 vennero prodotti 30 esemplari della versione Piuma, un modello da gara per piloti privati che differiva dalla versione di base per la testata bialbero, un alleggerimento generale della componentistica, alettatura del cilindro in lega leggera e maggiorata ed un carter motore più grosso e robusto. Un esemplare di questo modello, munito di carenatura integrale, riuscì a superare la velocità di 200 Kmh nel Gran Premio delle Nazioni del 1957.

La produzione cessò nel 1958 per due principali motivi: tecnicamente era ormai stata sorpassata da altre moto straniere e contemporaneamente avveniva il boom di vendita delle automobili che quindi soppiantarono le motociclette negli acquisti degli italiani.

Una risposta a “MOTO D’EPOCA: GILERA SATURNO”

  1. Pietro Del Beato scrive:

    Bellissima, fu la mia prima moto e non l’ho più dimenticata.

Lascia un Commento