ducati apollo 1260

MOTO D’EPOCA: DUCATI APOLLO

Una moto-prototipo poco conosciuta ma dai numerosi contenuti tecnici, la Ducati Apollo 1260.

ducati apollo 1260

Nel 1962 Berliner, l’importatore della Ducati negli Stati Uniti, fece richiesta alla Ducati affinchè fosse realizzato un modello in grado di accedere alle gare per le forniture di moto per la polizia americana.

Questa moto però, doveva superare per cilindrata e aspetto, un modello dell’Harley Davidson, la 1240 Duo Glide.

In Ducati non si tirano indietro e grazie al compianto Ing.Taglioni, riescono a progettare e presentare la moto nell’estate dello stesso anno. Considerando che, in quel periodo, il modello di cilindrata più alta per la Ducati era un 350 c.c., si può ben capire quale “miracolo” riuscirono a compiere.

La moto era un vero colosso: il motore era un 4 cilindri a L a 90° per una cilindrata di quasi 1260 c.c. che sprigionava la “bellezza” di 100 CV per una velocità stimata di circa 200 Kmh, raffreddamento ad aria, 270 Kg a secco con una linea “vigorosa”.

Purtroppo, furono proprio le dimensioni e la potenza il vero tallone d’achille di questa moto. 3 quintali di peso e 100 Cv di potenza distruggevano letteralmente tutti gli pneumatici dell’epoca. Furono addirittura prodotti pneumatici speciali e fu ridotta la potenza della moto a circa 65 Cv ma non si riuscì a risolvere il problema.

Per questo motivo la moto non riuscì mai a superare i rigorosi test d’oltreoceano e restò solo un prototipo. Infatti ne furono realizzati solo 2 modelli e ad oggi ne è rimasto solo uno, di proprietà di un fortunato giapponese che l’ha anche prestata al museo Ducati qualche anno fa. (Nel museo è tuttora presente una copia del poderoso motore.)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *